cibus-2016Manca poco all’apertura della 18a edizione di Cibus, il Salone Internazionale dell’Alimentazione in programma a Parma dal 9 al 12 maggio. Oltre ad essere una valida opportunita’ di business per far conoscere i propri prodotti a buyers e addetti ai lavori, la manifestazione ha in programma anche una serie di convegni e incontri dedicati ai temi del Food Business, in particolare a export, marketing e retail ed economia circolare.
Ecco una breve rassegna degli appuntamenti piu’ interessanti, per macro-argomenti:

Export e mercati esteri

  • Lunedi’ 9 maggio alle 13.30 Federalimentare organizza l’assemblea “MADE IN FUTURE: food & beverage italiano tra innovazione e tradizione”. Tema: la capacità delle aziende di innovare e di innovarsi per superare le sfide economiche del momento, con una tavola rotonda – moderata da Luca Telese – con esponenti del mondo imprenditoriale, della GDO straniera, della Ricerca e dell’Information Technology (tra cui Michiel Bakker, direttore Google Food) volta a rilevare le opportunità che queste nuove strategie possono avere sulle performance di business sia nel mercato interno che verso i mercati maturi e di recente apertura.
  • Martedi’ 10 alle ore 14 e poi alle 16, due workshop dedicati a trend, opportunità e strategie di sviluppo commerciale in due mercati particolarmente interessanti per il settore: Let’s do business in USA e Let’s do business in Emirates.
  • Mercoledi’ 11 alle 16 e’ in programma l’incontro Esportare in Giappone con l’e-commerce, a cura di ICE Tokyo.

Branding e Marketing

  • Martedi’ 10 alle 10 incontro sul tema Marca del distributore, motore di crescita per l’italian food: Il ruolo della marca commerciale nello sviluppo dell’agroalimentare italiano, in Italia e all’estero. Tra gli interventi anche quello di Giles Fisher, Head of Buying for Meal Solutions at Waitrose.
  • Mercoledi 11 alle 10.30 focus sulla ristorazione “organizzata” con l’incontro Le tendenze dell’offerta organizzata, collettiva e commerciale. Il prodotto al centro della ristorazione a tema, da ChefExpress a Rosso Pomodoro.
  • Ancora mercoledi 11 alle 14 l’interessante workshop Branding US –Strategie di marketing per il mercato USA, dedicato all’internazionalizzaione in termini di marketing con focus su brand image, packaging design, trade marketing, brand awareness, digital PR e altro ancora.
  • Mercoledi 11 alle 14.30 anche il convegno Saturazione della promozione di prezzo, con possibili vie per fronteggiare la
    saturazione della promozione di prezzo e interessanti testimonianze come quella su “Il Marketing Nutrizionale e il suo impatto sui KPI del reparto Ortofrutta” con Silvia Bellini, Ricercatore di marketing, Università di Parma, e  Giovanni D’Alessandro, Direttore Vendite, Marketing e Comunicazione, Sogegross.
  • Giovedi 12 alle 10 incontro dedicato al tema dell’identita’ e dello storytelling nel settore ibrido del risto-retail: Identity Food nel risto-retail. Tendenze e concept ibrido-esperienziali in Italia e all’estero. La ricerca di Kiki Lab, realizzata con il consorzio mondiale Ebeltoft Group per Cibus 2016, analizzerà le tendenze e i casi più interessanti di operatori, italiani e internazionali, che hanno sviluppato con successo questi concept ibridi. Ai partecipanti sarà distribuita una copia cartacea della ricerca.

Green Marketing, sostenibilita’ ed economia circolare

  • Martedi 10 alle 10, convegno su La bioeconomia circolare e la matrice industriale italiana. Gli strumenti di politica industriale per la filiera agroalimentare, a cura di Ministero Sviluppo Economico, Invitalia, Confagricoltura.
  • Martedi alle 16 viene presentata anche l’iniziativa Green PMI: efficienza energetica nell’industria agroalimentare a cura di GESCO SpA con il patrocinio di Federalimentare, che intende promuovere la cultura dell’efficientamento energetico all’interno del tessuto produttivo italiano e realizzerà 50 progetti interamente finanziati per renderle energeticamente più efficienti.
  • Mercoledi 11 alle 10 verra’ presentato il progetto europeo FOODWARD “Food Recovery and Waste Reduction” finanziato dal programma ERASMUS + che ha come obiettivo il recupero e la riduzione degli sprechi alimentari nell’industria agroalimentare. Saranno presentati anche diversi case studies e best practices.
  • in contemporanea, sempre mercoledi’ alle 10, il workshop Packaging sostenibile in carta e cartone, “attore” dell’economia circolare dedicato a innovazione e food packaging in ottica sostenibile.

Oltre a questo ci saranno ogni giorno gli appuntamenti “Alla scoperta del made in Italy all’estero” con aperitivi e workshop con retailer stranieri per conoscere il loro approccio al Made in Italy e delle presentazioni legate a filiere specifiche come quella olivicola, quella del pomodoro e quella dei grani antichi. Diversi anche gli approfondimenti dedicati agli aspetti nutrizionalie splorati dalla sezione dedicata Pianeta Nutrizione in programma il 12 maggio. Il blog ufficiale, inoltre, propone post e approfondimenti sulle principali tendenzedell’Italian Food, tanto nei consumi quanto nelle strategie di marketing

Written by Luciana Squadrilli